Milano, 18-19 gennaio 2020: “Canti per me? Ti ascolto”

SIEM Milano
Canti per me? Ti ascolto
Seminario sulla metodologia Gordon-Montessori

Scarica la LOCANDINA e le istruzioni su COME ISCRIVERSI


Nei giorni 18 e 19 gennaio 2020 a Milano, in collaborazione con lo Spazio “The Art Land” in via Procaccini 4, la Sezione SIEM di Milano organizza il seminario di formazione intitolato CANTI PER ME? TI ASCOLTO.
Il seminario, condotto dai proff. Riccardo Nardozzi e Paola Conte, è rivolto a Educatori di Asilo nido, Insegnanti della Scuola dell’Infanzia, Operatori Musicali, Pedagogisti, Operatori dell’Infanzia. Non sono richeste particolari competenze musicali per partecipare al seminario.

Al termine del corso, riconosciuto dal MIUR e che può essere pagato con la Carta del Docente, verrà rilasciato regolare attestato di partecipazione e frequenza. Il percorso formativo si articolerà in due lezioni, per 12 ore complessive di attività:

  • 18 Gennaio 2020 – ore 13:30 – 19:30
  • 19 Febbraio 2020 – ore 09:30 – 16:30

Per info dettagliate e iscrizioni:

SIEM Milano, 327 98 65 819 – info@siem-milano.it
www.siem-milano.it (alla pagina “Corsi in programma 2020”)


Per la prima volta in Italia, educatrici ed educatori di nido, maestre e maestri della scuola dell’infanzia e operatori dell’infanzia, acquisiranno le competenze da protagonisti nell’uso della voce cantata per la creazione ed attuazione di un laboratorio di canto e di ascolto per i bambini. La proposta parte dal contributo importante che, se pur in ambiti e contesti diversi, ci hanno lasciati due grandi geni del 900: Edwin Gordon e Maria Montessori.
L’uso della voce cantata, la sperimentazione corporea del ritmo e l’ascolto dei suoni degli strumenti musicali, permetteranno agli insegnanti di offrire ai loro bambini un percorso di educazione musicale che li porti alla conoscenza e alla familiarizzazione del linguaggio dei suoni. Il concetto di “audiation” di Edwin Gordon, ha rivoluzionato il modo di pensare il processo di acquisizione delle competenze musicali e facilitato e riportato a sviluppare in modo più naturale l’ascolto e l’assimilazione della musica e della sua sintassi.
Numerose ricerche nel campo della psicologia e della pedagogia musicale hanno dimostrato da tempo che i primi anni di vita del bambino sono i più importanti per lo sviluppo della sua attitudine musicale. Attraverso fasi e stadi di crescita musicale  che Gordon illustra all’interno di un modello di apprendimento, il bambino, se opportunamente guidato dall’adulto, potrà sviluppare la propria naturale musicalità (attitudine, potenziale di apprendimento in musica, in sviluppo solo fino ai 9 anni di età, poi stabilizzata) sino alla capacità di coordinare con successo respiro, movimento e voce.
Il lavoro di acculturazione (che passa poi per l’imitazione e per l’assimilazione) che si fa con i bambini nei primi anni di vita è fondamentale e indispensabile per lo sviluppo di competenze musicali future. Il percorso gordoniano di apprendimento musicale si basa su principi psicologici e pedagogici paragonabili a quelli montessoriani: il bambino, in questo primo intervallo, è visto come un esploratore sensoriale ed uno studente impegnato nel lavoro di sviluppo psicologico di auto-costruzione, di costruzione del suo pensiero e della propria indipendenza funzionale. Maria Montessori ha introdotto diversi concetti per spiegare questo lavoro, tra cui: la mente assorbente, i periodi sensibili e la normalizzazione. Un’attenzione particolare verrà posta sul ruolo della maestra come guida informale che accompagna il bambino prima e come regista delle attività svolte per la conoscenza poi, alla cura dell’ambiente e della sua preparazione, al materiale e all’ uso che il bambino ne farà durante la sua sperimentazione. L’insegnante Montessoriano osserva, e dall’osservazione conosce il bambino intimamente poiché ne vede la trasformazione profonda che avviene nel tempo. L’osservazione secondo Gordon è nell’ascolto: un ascolto fatto di sguardo, di respiro, di movimento e di suono; è questo tipo di ascolto ad instaurare una relazione che, passando dalla voce, crea stimoli e incentivi alla sperimentazione del linguaggio musicale e apre la fantasia e la creazione artistica di ogni essere umano.


Docenti

Riccardo Nardozzi, Paola Conte

Destinatari

Educatori di Asilo nido, Insegnanti della Scuola dell’Infanzia, Operatori Musicali,
Pedagogisti, Operatori dell’Infanzia

Sede e durata del seminario

Milano, via Procaccini 4 (℅ Spazio The Art Land)
Durata: 12 ore


Iniziativa formativa autorizzata dal Direttivo Nazionale SIEM, prot. n. F-08/19-20 del 27 ottobre 2019. Attività riservata ai soci SIEM con rilascio di attestato di frequenza (attività formativa riconosciuta dal MIUR. Accreditamento SIEM: DM 177/2000-Dir.90/2003; L 107/2015-Dir.170/2016).

, , , , ,