Torino, gennaio-febbraio 2020: “Musica e strategie di apprendimento”

SIEM-Torino

Musica e strategie di apprendimento

Corso di aggiornamento
Scarica il DÉPLIANT


Nei giorni 25-26 gennaio e 14-15 febbraio 2020, a Torino presso il Laboratorio musicale “Il Trillo” (via Manin 20), la Sezione SIEM di Torino organizza il corso di aggiornamento intitolato Musica e strategie di apprendimento. Il metodo Dalcroze per imparare ad imparare (24 ore).

Il corso, a carattere pratico-esperienziale, propone una metodologia attiva per l’apprendimento. La prospettiva didattica pone in continua correlazione la musica con le altre discipline curricolari avvalendosi di strategie che utilizzano la musica come veicolo e rinforzo per l’apprendimento. Si intende, così, favorire un contesto inclusivo che sappia coinvolgere il bambino in modo globale, stimolarne la motivazione, la partecipazione e la concentrazione.

Gli incontri saranno condotti da Lucia Giovanna Martini e da Milli Taddei, e sono rivolti a insegnanti di Musica, educatori della Scuola d’Infanzia e Primaria, insegnanti di Scuole di Musica, terapisti e insegnanti di sostegno, studenti di Conservatorio e studenti di Scienze dell’Educazione.


SCADENZA ISCRIZIONI: 19 gennaio 2020



PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

Concetta Lepore 339 1533899
Gemma Voto 333 6982803
Ce.Se.Di. Patrizia Enricci 011 8613617





Programma del corso

FINALITÀ

Il corso si propone di mostrare come l’esperienza musicale, secondo il metodo di Emile Jaques-Dalcroze, possa rivelarsi una “buona pratica” in grado di favorire la congiunzione con le altre discipline, concorrere a strutturare competenze di tipo trasversale e creare un ambiente favorevole all’inclusione, anche dei bambini che presentano difficoltà di relazione e apprendimento. I punti di incontro tra Musica e Matematica, Musica e Linguaggio verbale, Musica e Mondo naturale, Musica e altri linguaggi Artistici, possono essere esplicitati ed attraversati mediante l’esperienza diretta così che le competenze si sovrappongano e si interconnettano supportando contemporaneamente gli aspetti essenziali dell’uno e dell’altro ambito.

OBIETTIVI

  • Sperimentare le valenze del linguaggio corporeo-musicale nella messa in opera di una didattica attiva
  • Acquisire nuove strategie per promuovere un apprendimento multidisciplinare
  • Confrontarsi con nuovi modelli operativi per migliorare l’ambiente di apprendimento favorire l’inclusione

CONTENUTI

Competenza linguistica-comunicativa

  • Suono, segno e pregrafismo
  • La punteggiatura: codici espressivi del linguaggio e della musica
  • Significato espressivo-comunicativo nella lingua e nella musica (interpretazione testo poetico con strumenti)
  • Come la musica può aiutare a strutturare le sequenze temporali del racconto sollecitando la memoria e la comprensione del significato
  • Forme e strutture nella comunicazione linguistica e musicale

Competenza logico-matematica e scientifica

  • Orientamento sonoro nello spazio: vicino-lontano; aperto-chiuso; dentro-fuori; ampio-ristretto
  • Movimenti sonori nello spazio: fluido-spezzato; lento-veloce; pesante-leggero
  • Organizzare lo spazio sonoro: uno dopo l’altro; uno-tanti; insiemi e sottoinsiemi
  • Linee musicali e composizione geometrica
  • Strutturare lo spazio sonoro: strutture modulari, riconoscimento di similitudini, ripetizioni e differenze
  • Ritmo, misure e proporzioni spazio/temporali (pulsazione e concetto di unità di misura)

Competenza “imparare ad imparare”

  • Autocontrollo – decisionalità: condurre-seguire; dirigere – organizzare
  • Creatività e capacità realizzativa: ideare-comporre; interpretare – mettere in scena

Consapevolezza ed espressione culturale

  • Valenze multidisciplinari nella relazione tra diversi linguaggi dell’arte: dalle arti plastiche a quelle coreutico-musicali

Competenze sociali e civiche

  • Il contesto ludico condiviso: socializzazione, comunicazione, espressione d’idee ed emozioni
  • Le regole nel gioco musicale e nella relazione
  • L’espressione delle emozioni e la comunicazione attraverso il dialogo sonoro/ corporeo
  • L’ascolto divergente per la costruzione dell’identità di gruppo

Docenti

Lucia Giovanna Martini, Milli Taddei

Destinatari

insegnanti di Musica, educatori della Scuola d’Infanzia e Primaria, insegnanti di Scuole di Musica, terapisti e insegnanti di sostegno, studenti di Conservatorio e studenti di Scienze dell’Educazione.

Sede e durata del corso

Torino, Laboratorio Musicale “Il Trillo”- via Manin 20
Durata: 24 ore (25-26 gennaio, 14-15 febbraio ’20)


Iniziativa formativa autorizzata dal Direttivo Nazionale SIEM, prot. n. F-35/18-19 del 21 maggio 2019. Attività riservata ai soci SIEM con rilascio di attestato di frequenza (attività formativa riconosciuta dal MIUR. Accreditamento SIEM: DM 177/2000-Dir.90/2003; L 107/2015-Dir.170/2016).

, , , , , , , ,